Locanda di Palazzo Cicala Locanda di Palazzo Cicala
ENGLISH DEUTSCH FRANCAIS
MATRIMONIO PRINCIPESCO
Via Garibaldi a Genova, patrimonio dell’UNESCO con Palazzo Tursi, Palazzo Angelo Giovanni Spinola e Palazzo Lomellino. Location per un matrimonio da far invidia alle case reali di tutto il mondo. Locanda di Palazzo Cicala ha ideato per i futuri sposi un matrimonio principesco.

Cerimonia civile, rinfresco e prima notte: tutto si svolge nei Palazzi principeschi della barocca e rinascimentale Via Garibaldi. A Palazzo Tursi, al 9 di Strada Nuova,  si tiene la cerimonia civile. La sua edificazione ebbe inizio nel 1565 per conto di Niccolò Grimaldi sulla base di un progetto di Domenico e Giovanni Ponsello. Due ampie e scenografiche logge sopraelevate rispetto alla sede stradale incorniciano il corpo centrale della costruzione, sede - assieme alla Galleria di Palazzo Bianco e a quella di Palazzo Rosso - del polo dei Musei di Strada Nuova.

Per quanto riguarda il momento di rinfresco, i nostri Ospiti si sposteranno al civico 5, dove si trova il magnifico Palazzo Angelo Giovanni Spinola. Edificato a partire dal 1558, ebbe come primo proprietario Angelo Giovanni Spinola, uomo d'affari e finanziere dell'impero spagnolo. Il palazzo ha un carattere monumentale datogli dall'eccezionale altezza e dimensione dei vani, dalla solennità del percorso che va dal portico alla loggia sul cortile, e da questa alla loggia superiore e al salone del piano nobile, la cui volta reca l'affresco di Andrea Semino Alessandro e Simitre regina delle Amazzoni. Pare ormai da considerare vera l'attribuzione del progetto, ritenuto poco originale nelle sue soluzioni, a Bernardino Cantone da Cabio.

E, dopo la cerimonia e il rinfresco, gli sposi potranno passare la prima notte di nozze nello splendido Palazzo Lomellino, questa volta al civico 7. Palazzo Lomellino fu eretto a partire dal 1563 per Nicolosio Lomellino da Gaetano Cantoni su progetto di Giovanni Battista Castello, detto il Bergamasco, con decorazioni a stucco di Marcello Sparzo; il palazzo fu poi ceduto alla famiglia Centurione. Nel 1711 la proprietà passò alla famiglia Pallavicini, cui si debbono gli importanti lavori di ristrutturazione, in special modo al primo e secondo piano nobile, nel giardino e nei ninfei. Nel 1865 l'edificio venne acquistato dall'allora sindaco Andrea Podestà, fondamentale figura di politico, urbanista e imprenditore nella Genova del XIX secolo. I documenti ancora oggi esistenti, relativi alla lite intercorsa tra il pittore genovese Bernardo Strozzi e Centurione (1625), confermano l'intervento del pittore in tre stanze del primo piano nobile, i cui affreschi furono celati dai successivi interventi con uno spesso strato di intonaco e una controsoffittatura nel salone centrale. Rimossa nel 2002, al di sotto di essa è ricomparsa, con i suoi colori smaglianti, l'Allegoria della Fede. Nelle altre due stanze, in condizioni più precarie, sono stati rinvenuti l'Astrologia e frammenti con la Navigazione e Tritoni.

Eventuali Ospiti degli sposi potranno pernottare presso le dimore storiche del Palazzo Cicala.

Per informazioni maggiori e preventivi ad hoc non esitate a contattarci in Piazza San Lorenzo 16.

MATRIMONIO PRINCIPESCO
 
MATRIMONIO PRINCIPESCO